top of page

Good JOMO TIMES: 5 BUONI MOTIVI PER RITROVARE SE STESSI (escluso Smartphone)

Aggiornamento: 25 apr 2021


Il nostro rapporto con la Tecnologia è senza dubbio cambiato rispetto al passato. Ora, si necessita il miglior investimento da fare. E cioè su noi stessi, ma sempre con il supporto del digitale.


Nella definizione del termine di tecnologia, come la intende anche Brunello Cucinelli, cioè come strumento straordinario per l'acquisizione di nuove informazioni al fine di migliorare le performance sia individuali che collettive, interviene oggi una nuova idea predominante del suo significato: e cioè che la presenza e la piena centralità della tecnologia, influenza nel lungo periodo le capacità di attenzione delle persone nella quotidianità. Per esempio, nel caso dello smartphone, esso rappresenta un vero e proprio prolungamento di sé e del proprio corpo, che va in relazione soprattutto ai giovani, che non ne possono più fare a meno. (sia per ragioni di studio ma soprattutto sociali)

"La tecnologia è una cosa fantastica. Ha sempre avuto un potere rivoluzionario e non mi ha mai fatto paura...oggi più che mai però è importante non avere timori reverenziali nei confronti della tecnologia.
Conviene restare umani, custodire la riservatezza, preservare degli spazi di "NON CONNESSIONE".
Brunello Cucinelli - Imprenditore Italiano

E' interessante analizzare a tal proposito la visione di vita che il brillante imprenditore Italiano comunica nella sua opera "Il sogno di Solomeo", in cui per raggiungere il sogno, è importante avvalersi dell'ausilio della tecnologia da un lato, anche se è più determinante è "affidarsi ai maestri antichi e alla curiosità di apprezzare le cose semplici per non aver paura del futuro, affidandoci alle nostre forze umane, quali il silenzio e alla immensa opportunità di essere disconnessi."


La filosofia del Digital Detox


Il visionario Cucinelli, stilista ed imprenditore, con la sua curiosità, il suo rispetto della bellezza e natura e missione di vita nel mantenere viva la saggezza rurale e filosofica acquisita durante la sua intensa vita, è l'esempio perfetto per comprendere alcuni punti della cosiddetta filosofia del Digital Detox, conseguente al crescente uso ed abuso dei Devices e Social Networks.


Ma cosa significa in breve Digital Detox?

  • Il termine Digital, sta per "mondo internet" (in particolare sta per Social Network), mentre Detox, si intende per disintossicante. Quindi il significato finale sarà traducibile con "Disintossicarsi da Internet".

Eh si, se ci pensiamo bene, tutti siamo infondo un pò intossicati dall'uso quotidiano che facciamo dei vari Devices a nostra disposizione. Tra il controllare le mail a lavoro, i vari messaggi personali e notifiche su Whatsapp, poi Facebook, Instagram, Twitter, ecco che la giornata è già conclusa dato che il tempo è volato così in fretta. Ma non preoccupatevi, a tutto vi è una soluzione. E non bisogna sotterrare il proprio Smartphone per guarire dalla cosiddetta Dipendenza da Social, ma soltanto utilizzare del buon senso con alcune strategie o piccole regole che ci faranno certamente guadagnare in tempo e... in salute!

Innanzitutto bisogna capire il proprio livello di dipendenza.

Esistono anche delle App come Moment e Quality time, che calcolano il tempo che si trascorre al telefono.


Ecco allora alcuni esempi pratici per cambiare rotta da subito e non sentirsi più "schiavi" dello Smartphone, come:

  • Allontanare o spegnere lo smartphone 30 minuti prima di andare a letto;

  • Dedicare un certo tempo (e solo quello) durante la giornata all'uso dei vari Social;

  • Utilizzo di Free zone all'esterno, in cui dedicarsi alla vita reale con parenti ed amici, senza controllare lo smartphone;

  • Calcolare il tempo speso su Social e Smartphone con applicazioni ad Hoc (es.Quality Time, Moment);

  • Usare la modalità aereo durante il lavoro e cancellare le notifiche dallo Smartphone.

Quelli appena elencati, sono tutti piccoli aiuti che si possono trasformare in ottime abitudini, se ci mettete la giusta dose di volontà iniziale e che sicuramente vi daranno a seguire una sensazione di maggior libertà individuale. Ma abbiamo bisogno innanzitutto di acquisire consapevolezza per riassaporare la vita "vera" senza l'ossessione di Smartphone e altro.



Imparare a disconnettersi consapevolmente


In sintesi, i rischi più gravi legati ad un abuso di internet e dei vari dispositivi tecnologici nel lungo periodo, riguardano soprattutto:

  • Il Social/Smart Addicted (o Dipendenza da Internet);

  • Hikikomori o isolamento e ritiro dalla vita sociale, rifiutando ogni contatto umano.

Ma la buona notizia è che comunque tali fobie si possono sempre prevenire, sia con l'aiuto di uno specialista che dei familiari ed amici che tengono alla nostra felicità e salute. Ricordiamoci però che non dobbiamo delegare il problema agli altri: siamo solo noi, i primi, che possiamo renderci conto del livello di un eventuale "dipendenza" da Internet; essere coraggiosi e non imbarazzati è quindi il PRIMO PASSO, verso un percorso di maggiore consapevolezza e desiderio di disconnettersi per tornare a conoscere le persone vere e situazioni.


Imparare a disconnettersi consapevolmente è anche il principio cardine del nostro Blog, in cui si ritrova la parola chiave JOMO, che riguarda proprio la disconnessione CONSAPEVOLE dal mondo digitale e dal mondo frenetico, per ritrovare "uno spazio di connessione" profondo con se stessi, e che si ritrova all'interno di un cammino di trasformazione spirituale, fisica e mentale.

A tutto ciò, si accompagna una cosiddetta "Good JOMO Times", di cui ne siamo orgogliosamente fautori con il nostro blog dedicato all'arte del JOMOSOPHY e che esprime principalmente il desiderio di:

  1. vivere al meglio i nostri momenti di disconnessione e di solitudine positiva;

  2. essere capaci di dire no e scegliere le proprie priorità digitali e non;

  3. allenarsi alla riconquista di sé stessi attraverso un miglior uso del tempo a disposizione, con la meditazione quotidiana e desiderio di assaporare la vita reale e non solo quella virtuale.


Riconquista il tuo tempo



Per uscire dal Loop del controllo ossessivo da Smartphone e Social, bisogna come prima cosa, riprendersi lo "spazio ed il tempo" in cui eravamo connessi e direzionarlo altrove.

Anche se, in tempi di Covid19, il problema riguardo la dipendenza Internet è ovviamente di molto incrementata; come unica finestra sul mondo esterno, Internet, si è infatti rivelata anche l'unica ancora di risposta ad un momento storico, che è tutt'ora difficile da comprendere.

E allora, ci si chiede ora più che mai, come sia possibile "disintossicarsi" da internet, proprio ora, che il suo prezioso aiuto, (di Internet) ha rivelato a tutti un nuovo senso di community nell'essere sempre connessi, insieme ed ovunque.


Noi lo ripetiamo, non siamo contro il digitale, anzi, ma siamo certi che per utilizzarlo al meglio, (seguiamo il pensiero di Brunelli Cucinelli), serve una dose di responsabilità e consapevolezza per coglierne gli aspetti più interessanti, al fine di migliorarci senza però soccombere all'ansia e stress da Smartphone.


“Per raggiungere il sogno, è importante avvalersi dell'ausilio della tecnologia da un lato, anche se è più determinante affidarsi ai maestri antichi e alla curiosità di apprezzare le cose semplici per non aver paura del futuro, affidandoci alle nostre forze umane, quali il silenzio e alla immensa opportunità di essere disconnessi; inoltre di farci custodi della natura e dei regali che altri uomini hanno lasciato prima di noi per il pianeta."
Brunello Cucinelli

Un idea per riconnettersi a se stessi e vivere allo stesso tempo una esperienza memorabile "live" e senza Smartphone, unica nel suo genere, con una maggiore qualità e non quantità, potrebbe essere quella di una DIGITAL DETOX HOLIDAY, intesa come riscoperta di noi stessi e degli altri.

Il Camp grounded, splendido progetto del Digital Detox Vacation e realizzato da due amici di un college Californiano nel 2013, richiama proprio al "senso reale del divertimento tra persone in una natura incontaminata, dove lo Smartphone non è ammesso". E lo slogan è molto chiaro ed interessante: cioè "quando ti disconnetti, ti riconnetti a te stesso".



Ma basta rimanere anche nei paraggi (in Italia), per sperimentare una vacanza No digital, in cui è la compagnia la parte fondamentale del viaggio; magari una macchina fotografica vintage (che sia funzionante!), il noleggio di una vespa, e di una tenda per dormire e si vive l'esperienza al momento, in modo sincero ed impagabile. Lo Smartphone si può utilizzare, ma solo per reali necessità: per la destinazione, meglio usare una vecchia mappa da poter aprire e chiudere che fa cosi da esploratori!No??...



Le 5 azioni che ti riconnettono a te stesso (davvero)


Eccoci allora a riepilogare i nostri migliori "Jomo Moments" (su Twitter: #bestgoodjomotimes, (o momenti felici per noi stessi) che siamo sicuri diverranno anche le nuove tendenze dell'estate 2021, ma non solo:

  1. Circondarsi di persone vere (e non di telefoni che camminano). Può sembrare un eufemismo, ma stare in mezzo le persone, ci fa davvero bene e ci rende migliori (sempre). Nell'ascoltare l'altro, attiviamo anche gli altri sensi mentre nel comunicare, offriamo la nostra visione del mondo, imparando anche dalle prospettive altrui. Allora, usciamo e interagiamo con garbo, ed ascolto attivo verso tutti quelli che incontriamo.

  2. Camminata di scoperta nel bosco o al mare (dove non prende o si spegne). Cercare luoghi inesplorati, dove il segnale è scarso, è un ottimo suggerimento per vivere il momento e godersi appieno la natura. Qui non ci sono applicazioni e social che tengano; il bello sarà poi raccontare la vostra breve avventura di scoperta direttamente ai vostri amici e familiari.

  3. Circondati - se puoi - di bambini e/o cuccioli pelosi (sono i migliori amici contro l'ossessione Social e contro ogni ansia) E' risaputo che stare in mezzo ai neonati e bambini in generale, fa volare il tempo e ci si diverte un mondo, anche se alle prime può stancare; ideale è anche un amico pet, per prendersi cura di lui, giocarci e strapazzarlo di coccole. Entrambi sono ottimi rimedi contro lo stress. E con vostra sorpresa, vi dimenticherete in un baleno dove sia andato a finire lo Smartphone!

  4. Viaggiare/essere curiosi vivendo il momento (senza postare su Instagram ogni secondo della tua esperienza). Ogni luogo ti riconnette nel profondo, se vuoi, come diceva anche Confucio: "Ovunque tu vada, vacci con tutto il tuo cuore”. Il viaggio muove la mente e lo spirito, così come la curiosità, capace di rendere un uomo più completo, dove "una destinazione non è mai un luogo ma un nuovo modo di vedere le cose". (Henry Miller)

  5. Goditi 15 minuti al giorno di Silenzio totale (eseguire una vera inattività regolare). L'impresa può sembrare epica, perché siamo abituati a vivere a corre e circondati dal rumore continuo, se ci pensiamo. Ma riuscire a staccare la spina completamente è possibile: trovate un luogo dove non sarete disturbati e rimanete in silenzio (staccando ogni tipologia di Device) per circa15 minuti. Cercate di non addormentarvi; potete contare il respiro ad occhi chiusi e lasciarvi andare. Per iniziare a ritrovare se stessi, il segreto è quello di amare se stessi: scegliere di ascoltare il silenzio anziché le notifiche dello Smartphone, sarà un azione salutare, spirituale e di tendenza. E vedrete che la cosa vi piacerà cosi tanto, che non tonerete più indietro...a riprendere lo Smartphone!


JOMOSOPHY Consiglia:


"Il sogno di Solomeo", di Brunello Cucinelli, "La mia vita e l'idea del Capitalismo Umanistico", Feltrinelli, 2018


コメント


bottom of page